Home Ultime Notizie E’ nato Pornvisory, portale italiano per adulti su blockchain

E’ nato Pornvisory, portale italiano per adulti su blockchain

Qualche mese fa, è stata proprio l’Italia –ad opera dell’imprenditrice Veronica Noschese – ad entrare a gamba tesa nel mercato dei contenuti pornografici utilizzando la tecnologia blockchain.

Da qualche mese, infatti, è nato Pornvisory, token pensato per i pagamenti anonimi sui siti per adulti.

Che cos’è Pornvisory?

Pornvisory è un portale interamente dedicato all’intrattenimento per adulti. Oggi contiene news, recensioni e articoli sul mondo del porno, ma a breve amplierà i suoi contenuti con una piattaforma per video e streaming in diretta, in linea con quanto offerto dai colossi PornHub e YouPorn.

La particolarità, nelle intenzioni dei creatori, è di ovviare alla difficoltà di acquisizione dei contenuti premium di quel tipo di siti, che nella maggior parte dei casi ammettono solo pagamenti con carta di credito (la stessa carta di credito, magari, condivisa col proprio partner: non il massimo in termini di privacy).

Per ovviare a questo problema, la società Pornvisory ha coniato il proprio token, denominato PVY.

Come funziona il token di Pornvisory?

Il token PVY è ispirato al Basic Attention Token (BAT) di Brave. Ovvero: con la tecnologia BAT gli utenti vengono ricompensati tramite token BAT per la visualizzazione di annunci pubblicitari sul web; analogamente, gli utenti di PornVisory vengono ricompensati con token PVY quando interagiscono con la piattaforma. Più si interagisce, più si hanno token spendibili sul sito stesso o sui siti partner.

Quali sono le specifiche di PVY?

Secondo le prime indiscrezioni provenienti dalla rete, la società Pornvisory avrebbe realizzato una struttura di controllo decentralizzata, basata sul protocollo DFO ( acronimo di Decentralized Flexible Organization).  Questo fa sì che gli utenti possessori dei token possano proporre eventuali modifiche o suggerimenti circa il portale.

Attualmente il token ERC-20, utile per accedere all’ecosistema Pornvisory, è acquistabile sugli exchange decentralizzati Uniswap e Balancer, e lo sarà a breve anche su Bancor.

Le DFO si differenziano dalle DAO (Decentralized Autonomous Organization) dal momento che danno alla community  la possibilità di pilotare autonomamente  buona parte del progetto, tramite le implementazioni e le modifiche sopra citate.

Su Pornvisory non esisterà una ICO con tanto di vendita dei token online, bensì vi sarà un Airdrop, ovvero una distribuzione gratuita dei token PVY da utilizzare sul portale.

I token NFT

Il primissimo metodo di utilizzo dei token PVY (gli altri si concretizzeranno prossimamente) è legato al lancio, avvenuto pochi giorni or sono, degli NFT (Non Fungible Token) di Pornvisory basati su Ethereum dedicati al mondo dell’eros.

Si tratta di 5 figurine di stampo erotico che ritraggono disegni a matita realizzati dall’artista Giampaolo Casarini.
La particolarità di queste opere digitali è costituita dalla loro connessione alla blockchain di Ethereum grazie ad uno smart contract, pertanto risultano numerate, limitate e non falsificabili.

Questo ne stabilisce quindi la rarità, rendendole dei veri e propri oggetti da collezione. Un po’ come abbiamo visto qualche giorno fa per la Formula Uno o il calcio (con figurine giunte ad avere un valore pari a svariate migliaia di dollari).

Le figurine sono tutte in vendita con la modalità dell’asta sul portale Opensea.io ; i titoli delle immagini sono:

  • Reflections: si parte dal prezzo base di 10.000 PVY (circa 200 dollari al cambio attuale);
  • Drink Me: si parte dal prezzo base di 5.000 PVY (circa 100 USD);
  • Last Caress: prezzo base di 5.000 PVY;
  • Ice Cream: base d’asta di 2.000 PVY (circa 40 USD);
  • The Kiss: base d’asta di 2.000 PVY.