Somnium Space. Guida completa del 2022

Tabella dei Contenuti

Somnium Space è un metaverso di realtà virtuale (VR) aperto, social e costruito su blockchain, dove tutti sono in grado di acquistare terreni, importare avatar o oggetti, monetizzare facilmente le proprie esperienze digitali ed immergersi in una realtà completamente alternativa. Metaverso di realtà virtuale tra i più ambiziosi ed innovativi di oggi, Somnium Space, spesso viene anche definito un videogioco basato su Blockchain, ma in realtà è molto altro. In effetti, è un mondo completamente nuovo e modellato direttamente dai propri utenti e non da entità centralizzate che ne detengono il dominio, una vera piattaforma VR con una propria economia ed una propria valuta. Somnium è stato progettato per dispositivi VR come Oculus Rif, con cui persone da tutto il mondo possono incontrarsi, socializzare, godersi eventi, giocare e così via.

Cenni storici su Somnium Space

Il CEO e fondatore di Somnium Space è Artur Sychov, che ha lavorato per diversi anni come trader di investimenti prima di diventare un imprenditore di start up innovative. Ha fondato diverse attività e detiene altrettanti brevetti per invenzioni hardware poi distribuite a scopi commerciali. Artur crede fermamente nel futuro dei mondi virtuali quando dichiara “La realtà virtuale e la proprietà digitale portano con sé un livello successivo dell’interazione umana. Presto, l’umanità trascorrerà la maggior parte del proprio tempo vivendo all’interno di mondi di realtà virtuale come Somnium Space, e credo che l’arte digitale con prova di autenticità svolgerà un ruolo enorme nel plasmare l’aspetto di quegli ambienti“.

Nonostante un team di primo livello tra programmatori informatici e designer grafici Somnium Space è un mondo che sarà modellato e costruito interamente dagli utenti, i quali potranno costruire quasi tutto ciò che saranno in grado di immaginare. Essendo un mondo di realtà virtuale, è anche un mondo completamente interconnesso ed accessibile da qualsiasi dispositivo sia in modalità 2D sul desktop di un PC, che in modalità Mobile VR.

I terreni di Somnium Space

Per il creatore Artur Sychov “L’obiettivo finale è quello di portare un sogno duraturo per l’umanità di immergersi completamente in un mondo enorme che è in continua evoluzione e non è mai lo stesso, non importa quando tu decida di unirti“.

Al momento la vendita di terreni è la principale forza trainante dell’economia di Somnium, ed il gioco offre i seguenti tipi di proprietà terriera: Small, con limite di altezza e profondità pari a 10 metri; Medium, con limite di altezza e profondità di 25 metri; Large, limite di altezza e profondità di 50 metri. Ad ogni modo i giocatori saranno in grado anche di acquistare ulteriori metrature di altezza e profondità oltre che combinare più terreni assieme per formare spazi più grandi.

Nella mappa spaziale di Somnium i vari terreni sono collegati da strade. Acquistando più di un lotto, le strade potranno essere utilizzate anch’esse quale superficie edificabile.

Costruire sulla propria terra 

A tal proposito il “Builder” diventa il fulcro del metaverso, ossia il solo strumento per iniziare a sviluppare creazioni sulla propria terra, che ha come unico limite l’immaginazione dell’utente date le vaste capacità del builder e l’interfaccia appositamente progettata per le costruzioni digitali.

Potrai costruire da zero e scegliere tra oltre 500 risorse e suoni appositamente progettati. Chiunque può acquistare risorse aggiuntive dal “Somnium Store” e migliorare ulteriormente le proprie creazioni. È anche possibile importare e modificare propri modelli dai più popolari software di modellazione 3D, oltre che venderli nel Somnium Store e monetizzare tali creazioni. D’altro canto chi acquista modelli già pronti per l’uso dallo Store può godersi fin da subito le relative esperienze senza bisogno di fare nulla di più.

Meccaniche di gioco nel metaverso

L’integrazione della tecnologia blockchain consente una vera proprietà dei vari beni digitali, avatar, oggetti ed appezzamenti di terreno. Proprio come nella vita reale, il terreno del centro città è più costoso a causa del fascino intrinseco superiore ad un terreno invece situato in mezzo al nulla. L’economia di gioco è stata pensata per essere su larga scala e di lunga durata, con possibile monetizzazione istantanea per tutti i creatori di contenuti all’interno del metaverso. Somnium Cubes è la valuta nativa interna di Somnium Space. È un token crittografico progettato per essere sicuro, decentralizzato ed intercambiabile tra i vari metaversi VR, in quanto Somnium Space è membro della associazione di settore “VRBA” (Virtual Reality Blockchain Association).

Somnium ha adottato un approccio multipiattaforma, rendendo utilizzabili tutti i principali visori VR. Gli utenti possono sfruttare un plug-in VR per acquisire ed analizzare il monitoraggio del proprio sguardo e rendere ulteriormente coinvolgente l’esperienza su Somnium. Attualmente, Somnium Space è disponibile per il download gratuito su Steam. Sychov ha spiegato come la nuova edizione Somnium 2.0 aggiunge molte delle funzionalità che la community aveva richiesto nei mesi prcedenti, inclusi oggetti avatar per tutto il corpo, SDK, supporto per controller avanzato e supporto per Oculus Go ed Oculus Quest.

La vera visione di Somnium Space è quella di creare un mondo che soddisfi i sogni più sfrenati di chiunque decida di unirsi e immergersi completamente in una realtà parallela. Un ambiente in continua evoluzione che può essere esplorato da migliaia di persone contemporaneamente, con capacità di creare, costruire ed esprimere sé stessi stesso oltre che condividere le medesime esperienze con altri.

Il team ha già messo in piedi un mondo completamente funzionante e pieno di eventi, incontri e luoghi divertenti da esplorare. Le persone si godono concerti dal vivo, conferenze educative e competizioni sportive o semplicemente si siedono al parco ed osservano gli uccelli che volano nei dintorni.

Un visore VR open source in arrivo?

L’azienda di Somnium Space, che in origine ha lanciato il metaverso di cui stiamo parlando proprio sulla blockchain di Ethereum, nei giorni scorsi ha anticipato le specifiche ed i dettagli di un proprio visore VR autonomo, modulare e che sarà reso open source.

Forse non è semplice rendersene conto, ma un visore VR open source che si può personalizzare e modificare in autonomia è un’idea stellare, d’altronde la società di Somnium Space si autodefinisce “metaverso blockchain VR”, quindi un po’ come quello che Mark Zuckerberg sta cercando di fare con Meta, ma sulla blockchain. Ed è proprio la pretesa di cedere la piena proprietà all’utente ciò che separa Somnium Space ed il suo design per un visore VR dalla concorrenza.

Non vogliamo rinchiuderti nel nostro ecosistema, non vogliamo che qualcuno non ti permetta di fare cose con i tuoi oggetti“, ha detto Artur Sychov, fondatore e CEO, alla conferenza dell’azienda tenutasi a  Praga e trasmessa anche su YouTube. “Se acquisti un visore VR da Somnium Space, lo possiedi davvero e puoi fare cose che non sarai in grado di fare con altri visori“.

Non è strano che Somnium Space stia costruendo il proprio visore VR, in quanto lo aveva originariamente già annunciato ad ottobre 2021, quello che è entusiasmante è che il visore sembra avere applicazioni molto più ampie oltre all’utilizzo per il solo mondo VR di Somnium. “Pensiamo di poter offrire qualcosa che non è ancora sul mercato“, ha detto Sychov durante l’evento. “Abbiamo assistito a una tendenza in cui molte grandi aziende che producono visori VR hanno iniziato a chiudere i propri ecosistemi ed in qualche modo creare realtà chiuse in sé stesse“.

Alta personalizzazione dell’esperienza

Il visore VR è ancora in fase di progettazione, ma l’azienda ha anticipato le specifiche durante la conferenza di Praga. Proprio come altre cuffie, il dispositivo offerto da Somnium Space dovrebbe essere alimentato da un Qualcomm Snapdragon XR2 ed 8 GB di RAM. Ma la cosa più importante è che il visore VR di Somnium Space sarà caratterizzato da un design modulare e open source. Il pannello frontale dell’auricolare può essere completamente sostituito ed i lati e la parte inferiore avranno pannelli modulari più piccoli. Sychov ha affermato che Somnium rilascerà dei file 3D dei citati pannelli modulari in modo che gli utenti possano creare o personalizzare i propri componenti aggiuntivi con tranquillità. L’azienda sviluppatrice garantirà inoltre ai propri utenti l’accesso diretto e aperto ai sensori, alle fotocamere ed ai pulsanti delle cuffie per una completa ri-mappabilità. Vogliamo renderti libero, vogliamo che tu sviluppi, vogliamo che tu sia responsabile delle tue cuffie e non viceversa“, ha concluso Sychov durante l’evento. “Questo concetto è molto importante e sono abbastanza sicuro che l’ecosistema di sviluppatori crescerà attorno ad esso“.

Somnium Space sta anche lavorando con il team VRgineers dietro la linea XTAL, nota per i suoi obiettivi di alta qualità. L’auricolare sarà caratterizzato da un campo visivo orizzontale di 115 gradi o più, possibilità di collegarlo al PC, un jack per cuffie e tre porte USB. L’elenco delle specifiche sembra delineare un progetto in grado di competere con dispositivi del calibro di Steam Valve Index o HTC Vive Pro 2, ed è di fascia molto più alta rispetto all’entry level “Oculus Quest 2”.

Pertanto, si può affermare che Somnium Space vuole offrire ai propri utenti quella che sarà la migliore esperienza possibile, ed un accesso anticipato al mondo Social VR consente al team di entrare in contatto con la community, ottenere feedback e sviluppare Somnium Space nel migliore dei modi.