Bitcoin è la sesta azienda del mondo per market cap

Il market cap di Bitcoin aggiunge un record ai record. Al rally verso l’alto di un apprezzamento di BTC che sembra ben lontano dalla fine, nello scorso weekend un altro dato di particolare importanza. Bitcoin, infatti, risulta teoricamente essere la sesta azienda al mondo per capitalizzazione, superando anche il colosso cinese della tecnologia Tencent.

Bitcoin e i suoi record

La soglia dei 60 mila dollari di valore per Bitcoin sembra essere dietro l’angolo, ma nell’ultimo fine settimana non è questo il dato di maggiore rilevanza per la regina delle criptovalute.

BTC, infatti, ha appena sfondato la soglia psicologica dei 1.000 miliardi di dollari di market cap.

Bitcoin, oggi, occupa la maggiore fetta nell’intero settore delle criptovalute, dato non  lontanamente comparabile con tutte le altre monete elettroniche. Bitcoin, infatti,  ha un impatto del 60% rispetto all’intera capitalizzazione del mercato, fetta particolarmente corposa seppur in lieve calo rispetto al passato (dato che cinque anni or sono la dominance di Bitcoin sfiorava il 90% nel mercato delle cripto, quando le altre valute digitali erano molto meno diffuse).

La seconda criptovaluta, in termini di capitalizzazione, è Ethereum, che da sola occupa il 13% di tutto il mercato. Tutte le altre monete, poi, occupano una fetta non superiore al 2%.

Il market cap di Bitcoin

Ma il dato impressionante, l’abbiamo premesso, è relativo alla ipotetica posizione che occupa Bitcoin nella classifica AssetDash. AssetDash è uno strumento di riferimento per gli investitori utile a definire l’ammontare delle capitalizzazioni delle prime cento aziende al mondo.

Bitcoin, in questa classifica, ora occupa il sesto posto, preceduto solo da Apple, Saudi Aramco (compagnia petrolifera saudita), Microsoft, Amazon e Google.

La crescita di BTC è impressionante, se si pensa che ad ottobre 2021 occupava addirittura la 21esima posizione di questa importante classifica.

Ma la corsa al rialzo di dicembre ha fatto guadagnare numerose posizioni all’asset principale del mondo crittografico, superando progressivamente realtà come Walt Disney, PayPal, Visa, Facebook, Samsung e Alibaba e Tesla.

Altri 400 milioni di capitalizzazione e sarà sorpasso a Google (il cui capitale è di 1,4 miliardi di dollari) per il quinto posto.

L’asset class Bitcoin

Del resto abbiamo visto negli ultimi mesi come Bitcoin stia avendo una doppia funzione sia di bene rifugio che di asset credibile, il che ha fatto sì che ottenesse un crescente consenso istituzionale.

Non è un caso, infatti, che nelle ultime settimane svariate banche puntassero su BTC (vedi JP Morgan o Deutsche Bank) , cercando di offrire ai propri clienti anche delle opzioni di investimento crittografiche.

Del resto, le aziende di credito non hanno potuto assistere passivamente ai grandi eventi che stanno coinvolgendo Bitcoin nelle ultime settimane: da Tesla, che per parola di Elon Musk ha acquistato ben 1,5 miliardi in Bitcoin , a PayPal , che come ben sappiamo ha implementato la funzione di acquisto e vendita di BTC dal proprio portafoglio elettronico, aprendo il mercato a centinaia di milioni di potenziali nuovi investitori.