Home Ultime Notizie Commissaria SEC promuove regolamentazione più aperta

Commissaria SEC promuove regolamentazione più aperta

Hester Peirce, nota su Twitter anche come “Crypto Mom“, afferma che l'attuale regime normativo degli Stati Uniti sta soffocando l'innovazione crittografica.

Chi è Hester Peirce?

Stiamo parlando di uno dei cinque commissari della SEC (Security and Exchange Commission) nota come “Crypto Mom” ​​a causa del supporto mostrato verso una legislazione favorevole alle criptovalute. Essa afferma come gli Stati Uniti debbano necessariamente stare al passo con il resto del mondo (esempio la Cina) in tema di regolamentazione, così da non perdere la propria competitività a vantaggio delle altre giurisdizioni globali.

Peirce ha affermato che l'attuale regime normativo rischia di reprimere l’innovazione crittografica made in USA. È soprattutto la rigidità del “test di Howey”, coniato nel lontano 1946 allo scopo di determinare se qualcosa sia o non sia una “security”, una delle sue principali preoccupazioni.

“Penso che sia davvero impossibile per un progetto iniziare senza cadere in nella definizione di Howey”.

Viceversa la commissaria propone un “porto franco” della durata di tre anni per quelle startup crittografiche che effettuano vendite di token (dette più comunemente ICO). Questo periodo darebbe alle aziende il tempo di raggiungere un livello di decentralizzazione in grado di superare il test Howey e non cadere nella definizione di security, con tutte le conseguenze in tema di regolamentazione del caso.

“Penso che abbiamo davvero bisogno di fare un po' di ricerca dentro noi stessi per dire, beh, se stiamo applicando questo test in questo modo nel contesto crittografico, lo stiamo applicando in modo errato anche in altri contesti?” Dice Peirce. 

Come affrontare il tema ICO e DeFi?

La Peirce è già stata nominata per un secondo mandato da commissario, ed è in attesa di conferma da parte del Senato.

Nel corso del suo primo mandato, è stato già dato un giro di vite ad un certo numero di startup crittografiche (e alle relative ICO) tra le quali anche quella di Telegram.

Questo mese, la SEC ha rivolto la sua attenzione ad Abra, una società di con sede in California che consente agli utenti di scambiare versioni tokenizzate di azioni e valute estere, segnalando ad alcuni esperti legali che è in atto una stretta anche nei confronti della finanza decentralizzata (DeFi).

Peirce ha sottolineato di voler lavorare con le aziende per aiutarle a comprendere la legge affinché il loro progetto rimanga conforme. “Per favore, venite a parlarmi di dove pensate che i regolamenti vi impediscano di fare quello che volete fare”, ha detto la Peirce.

Ha aggiunto che lo spazio DeFi emergente “chiede di essere re-immaginato completamente, ma anche come viene pensata la finanza stessa allontanandosi da un mondo in cui i regolatori hanno a che fare con entità specifiche che svolgono un ruolo centralizzante nel sistema. Bene, questo è l’obiettivo delle persone che stanno innovando in questo spazio. E ciò rende anche il nostro lavoro più difficile qualora qualcosa andasse storto.”

Peirce potrebbe diventare presidente della SEC?

Per la comunità crittografica, una delle possibilità più intriganti è un percorso per il commissario SEC Peirce verso la presidenza. Se l'attuale presidente della SEC Jay Clayton viene riconfermato alla posizione di procuratore per il distretto meridionale di New York (e ciò richiede il consenso del Senato) Peirce potrebbe passare al ruolo di presidente della SEC. Tradizionalmente, la cattedra spetta al commissario più anziano che appartiene allo stesso partito del Presidente, Pierce sarebbe proprio in quota Repubblicana.

Tuttavia, un sacco di pezzi dovrebbero incastrarsi perché ciò accada. Innanzitutto, la nomina di Clayton dovrebbe essere confermata dal Senato, ed è improbabile che i senatori democratici di alto profilo approvino lo spostamento della nomina di Clayton al Senato, a causa dell’avversità al presidente Trump.

Drammi a parte, c'è comunque una possibilità che Peirce possa finire alla presidenza della SEC. Se ciò dovesse accadere, il mondo della crittografia potrebbe conoscere cambiamenti radicali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui