Con Bitcoin aumenta il valore di PayPal

Abbiamo recentemente visto come PayPal, in questo 2021, sia destinato ad essere uno dei maggiori protagonisti nel settore di Bitcoin e criptovalute.
La celebre applicazione per il trasferimento fondi tra utenti, infatti, come sappiamo sta in queste settimane implementando tra i suoi servizi anche l’invio e l’acquisto di monete elettroniche.
Oggi iniziano ad emergere quelle che sembrano essere le ricadute finanziarie a seguito di questa implementazione: incredibilmente positive.

Bitcoin su PayPal


L’avvenimento, ampiamente annunciato negli ultimi mesi dello scorso anno, risulta piuttosto noto: a partire dall'inizio del 2021, infatti, i clienti Paypal potranno spendere concretamente le proprie criptovalute (per effettuare acquisti o pagare servizi) negli oltre 26 milioni di attività al mondo che si avvalgono del servizio.
PayPal ad oggi attualmente conta sull’esorbitante numero di ben 346 milioni di account attivi che – solo nel secondo trimestre 2020 – hanno movimentato pagamenti per un totale di ben 222 miliardi di dollari.

I pagamenti in criptovaluta effettuati su PayPal verranno gestiti con valute a corso legale (come dollaro o euro), pertanto coloro che riceveranno il pagamento si vedranno accreditati dollari o euro (o la loro valuta di riferimento). Questa particolarità farà sì che concretamente le criptovalute restino all’interno del circuito Paypal: per utilizzarle sulla rete di pagamenti bisognerà quindi di volta in volta acquistarle e venderle, cosa possibile naturalmente tramite la app PayPal.

Le analisi degli esperti

Fatta questa premessa, risulta interessante l’analisi pubblicata dalla società giapponese di investimenti chiamata Mizuho Securities, che tramite il suo esperto Don Dolev ha previsto che Paypal guadagnerà fino a 2 miliardi di dollari entro il 2023. Solo quest'anno, invece, ci si aspetta che le entrate complessive del gigante dei pagamenti aumenteranno del 20%.

Dolev afferma che c'è stato un “enorme aumento del coinvolgimento dovuto alle criptovalute“, dato che nei primi giorni di gennaio il 50% degli utenti statunitensi che aprono l'app stanno iniziando ad utilizzare le cripto.

L’ecosistema relativo a Bitcoin non può che fregarsi le mani di fronte a questo fenomeno: da quando infatti PayPal ha annunciato il suo interesse verso le critpovalute, confermandone l’implementazione nella propria app, Bitcoin ha iniziato (era ottobre 2020) il suo “rally” verso l’alto, che l’ha portato a toccare quota 40 mila negli scorsi giorni. Binomio, quello composto da PayPal e Bitcoin, destinato a durare, come abbiamo visto, per anni.

Il valore di PayPal con Bitcoin

L’analisi è poi passata sul valore azionario di PayPal, che al momento corrisponde (per una singola azione) a 250$, ma un valore realistico sembra potersi collocare nella fascia che intercorre tra 300$ e 350$.
Del resto, alla Borsa del Nasdaq il valore di PayPal è in costante ascesa: nel 2020, infatti, ha avuto un minimo di 82$, prima di chiudere ad oltre 240$.

L’utilizzo di Bitcoin e criptovalute, del resto, dovrebbe contribuire (in questo 2021) per qualcosa come 600 milioni di dollari alle casse di PayPal. A lungo termine, le entrate derivanti dall’utilizzo di criptovaluta sono destinate ad avere un valore strategico chiaramente significativo per l’azienda statunitense.
PayPal, tramite l’utilizzo di BTC, non potrà che contribuire a plasmare il ruolo a lungo termine delle criptovalute nel sistema di pagamento dei consumatori”.