GameStop non resiste al fascino delle criptovalute e punta su un portafoglio digitale a tema

Il trend degli ultimi anni punta in maniera ormai innegabile verso la dematerializzazione e il digitale: tutto, dagli acquisti di abbigliamento a quelli per il cibo, avvengono sempre più di frequente da remoto, tramite app o da pc. Il dilagare dei social ha, poi, acuito ulteriormente questa già diffusa propensione, aggiungendo, inoltre, anche l’ossessione per l’apparire: non stupisce, infatti, che aziende come Gucci abbiamo deciso di creare linee di sneaker digitali, ad esempio, che possono essere usate come filtro su Instagram oppure per personalizzare i propri avatar on line. Neanche i videogiochi ne sono rimasti immuni: sempre più spesso, tramite NFT, infatti, si possono aggiungere skin e skills ai propri alter ego virtuali, rendendoli unici e spesso più competitivi, e il colosso del gaming GameStop non poteva certo restare a guardare.

Il nuovo wallet per gli appassionati di gaming

Dopo un momento di crisi finanziaria davvero pesante, avvenuto tra il 2020 e l’inizio del 2021, a causa in parte del tracollo economico legato alla pandemia di Covid e in parte dal sempre maggior accantonamento dei videogiochi su supporto fisico, in favore di quelli on line, il colosso americano GameStop è decisamente rifiorito. Già a febbraio dello scorso anno, infatti, il titolo della nota azienda specializzata nella distribuzione di video giochi aveva visto segnare un rialzo incredibile: si parla del 605% di rialzo nell’arco di dodici mesi.

Agli inizi di quest’anno, per avvalorare maggiormente, qualora ce ne fosse bisogno, il potenziale e la crescita dell’azienda, GameStop ha annunciato di voler aprire le porta al mondo di criptovalute e NFT.

Si sa, gli appassionati e i gamers sono solitamente molto suscettibili alle novità tecnologiche e alle innovazioni in campo informatico e, in un certo senso, Bitcoin e token si inseriscono perfettamente in questo contesto. GameStop, questo lo sa bene, infatti ha deciso di lanciare un wallet dedicato ai cripto asset, in questo modo i giocatori potranno conservare e scambiare le proprie cripto, siano esse Bitcoin o Ethereum, oppure NFT, in contesto comunque legato al mondo del gioco. Si potrà accedere al proprio wallet attraverso una chiave privata, conosciuta ovviamente solo dal suo possessore.

A seguito dell’annuncio da parte della società del lancio del portafoglio digitale, le azioni in borsa sono salite di circa tre punti percentuali.

Al momento il portafoglio digitale è utilizzabile solo da browser attraverso un’estensione di Google Chrome. È già nei progetti dell’azienda di sviluppare una versione disponibile per IOS in modo da poter essere utilizzata anche da mobile su Iphone. Il portafoglio di GameStop opera su Loopring, garantendo, in questa maniera, elevati volumi di transazioni a costi ridotti.

Nel dettaglio, l’offerta del GameStop wallet prevede la conservazione di cripto e NFT, la possibilità di operare con transazioni rapide, sicure e trasparenti e il pieno controllo dei propri asset digitali.

GameStop e la passione per gli NFT

Già a inizio anno si erano accavallati diversi rumors circa la volontà di GameStop di allargarsi al settore degli NFT, aveva fatto cenno anche il Wall Street Journal, annunciando che l’azienda era alla ricerca di programmatori e sviluppatori ferrati in NFT. Il fine è quello di realizzare un marketplace per la compravendita di beni virtuali e videogiochi, per arricchire e customizzare i propri avatar. Il lancio del marketplace di NFT è previsto per il prossimo luglio. Nel frattempo GameStop ha già stipulato una partnership con Immutable X, un’azienda specializzata nella creazione e scambio di token non fungibili.

Il marketplace, inoltre, sarà totalmente a zero emissioni, senza gas fee di nessun tipo, a riprova della particolare attenzione messa dalla società nello sviluppo di questo progetto, che vuole essere innovativo anche dal punto di vista della tutela ambientale.