Home Ultime Notizie Giochi su blockchain: rivoluzione in arrivo?

Giochi su blockchain: rivoluzione in arrivo?

La Blockchain, lo stiamo vedendo, sta dimostrando di avere potenzialità in ogni settore: da quello dell’informazione, a quello economico, sanitario o amministrativo.

Tuttavia, dal 2017 un altro ramo sembra essere coinvolto dal celebre registro digitale: è quello dei videogiochi.

Sono stati progettati, negli ultimi anni, dei videogames che prevedono – in una maniera o nell'altra- l'utilizzo di criptovaluta per poter essere maggiormente competitivi. Questo tipo di giochi, peraltro, sta enormemente progredendo tra i videogiocatori, che progressivamente stanno familiarizzando con l'uso delle monete digitali.

Pertanto, in un mare che si sta sempre più espandendo, vediamo ad oggi quali siano i migliori giochi su Blockchain.

Eos Knights

Creato da un’equipe di programmatori sudcoreani, EOS Knights è un gioco di ruolo  basato sulla blockchain EOS, e risulta disponibile su tutti i dispositivi mobili Android e iOS, oltre che sul browser del pc Chrome.  Il tema di EOS Knights consente al giocatore di raccogliere materiali, creare oggetti, adottare animali domestici,  per poi  scambiare il tutto sul marketplace dedicato utilizzando la criptovaluta EOS. Il tutto, non prima di essersi scontrati contro degli esseri malvagi.

EOS Knights è stato il gioco decentralizzato più popolare negli ultimi anni, raggiungendo a tratti 7000 utenti unici al giorno. Oggi, dopo l’hype iniziale, ne registra circa 3000.

MegaCryptoPolis

Chi si ricorda, negli anni ’90, il celebre Simcity? MegaCryptoPolis ne è l’erede in chiave crittografica. Lo scopo del gioco, infatti, è quello di acquistare e gestire blocchi di terreno utili a costruire intere città. I terreni, ovviamente, sono soggetti a rendite derivante dalle tassazioni, per cui tra i giocatori vi è una continua compravendita strategica per ottenere i terreni più redditizi e far sorgere delle megalopoli sempre più profittevoli.

MegaCryptoPolis è un gioco su blockchain di Ethereum, ad oggi ha visto la compravendita di ben 7052 ETH, e da poche settimane ha “aperto” anche alla compravendita dei terreni e degli immobili via TRON.

Eos Dinasty

Eos Dinasty è un gioco di ruolo basato su blockchain datato maggio 2019. Si tratta di prendere il controllo di alcuni eroi medievali, e potenziarli e prepararli in vista di alcuni scontri virtuali con altri personaggi, manovrati da altri giocatori. Per migliorare il proprio personaggio, occorre raccogliere materiali, perfezionare il proprio equipaggiamento: il tutto naturalmente tramite il pagamento di token EOS.

giochi su blockchain

High Fidelity

Qualcuno avrà già sentito parlare, in passato, di Second Life. High Fidelity è un prodotto figlio dei medesimi programmatori: vi è infatti la trasposizione del nostro io all’interno di una cornice digitale, e l’evoluzione del personaggio è basata sulla compravendita dei beni utili a cibarlo, vestirlo, farlo divertire. Questo gioco ha una sua specifica criptovaluta.

Futuro radioso per i giochi in criptovaluta?

Questi sono solo alcuni esempi tra i tanti videogames che stanno uscendo basati sulla tecnologia blockchain.

Entro il 2020 – se le roadmap saranno rispettate – dovrebbero uscire titoli attesissimi che dovrebbero avvicinare ancora di più utenti neofiti al sistema e al concetto delle criptovalute.

Alcuni nomi, tra quelli più attesi, sembrano essere “The Sandbox Game”, già presente su PC e dispositivi mobili; “Crypto Wars”, anche questo basato sull’allevamento e crescita di un personaggio destinato a scontrarsi contro degli avversari; “F1 Delta Time”, forse il più atteso tra i giochi su Blockchain, basato su Ethereum, tramite il quale sarà possibile sfidare i vari Lewis Hamilton o Charles Leclerc creando e migliorando la propria monoposto aggiungendo componenti acquistabili con i token ETH.

In questo senso, comunque, l’applicazione della blockchain sembra aver preso la strada giusta, andando ad arricchire e migliorare un settore molto caro ai giovani, prospettandone quindi un futuro utilizzo sempre maggiore.