Mike Tyson scommette sulla moneta Solana

Negli ultimi mesi, gli appassionati di monete elettroniche e blockchain hanno potuto constatare come un certo numero di prodotti crittografici stettero prendendo piede, diffondendosi in modo più o meno capillare e trovando qua e là inaspettati promoter, sintomo che ormai le criptovalute non rappresentino più solo un prodotto indirizzato agli appassionati informatici.

E uno dei suddetti promotori di criptovalute, negli ultimi giorni, è stato addirittura il leggendario Mike Tyson, che pubblicamente si è esposto a favore della cripto Solana.

Ma andiamo con ordine.

Mike Tyson e le criptovalute

Mike Tyson non è certo un uomo che ha bisogno di presentazioni. Forse il più famoso e controverso pugile della storia, icona dello sport negli anni '90, ancor oggi gode di una platea di fans sterminata in giro per il mondo, ovviamente anche in rete.

A sorpresa, Tyson da qualche mese a questa parte si è pure riscoperto appassionato di criptovalute, dal momento che già nel giugno 2021 aveva promosso un sondaggio via Twitter aperto ai suoi cinque milioni di follower, chiedendo se secondo loro lui dovesse massivamente investire su Bitcoin o su Ethereum.

A quel sondaggio, in cui risposero in tantissimi, ne seguì un altro in estate, dove “Iron Mike” promosse la sua personale linea di NFT.

Negli ultimi giorni, infine, ha pubblicamente ammesso di aver deciso di investire pesantemente su Solana.

Inoltre, Tyson ha promosso la cripto $DREAM, elogiandone le caratteristiche in tweet successivi, in cui sottolinea come la Dream Foundation si stia peraltro adoperando a fini benefici con gli introiti della propria cripto.

Da quando sono entrato in NFT ho cercato partnership crittografiche e ‎‎ ‎‎$DREAM‎‎ si sono‎‎ davvero distinte”, ha twittato.‎ ‎”È il primo del suo genere che può essere scambiato solo durante le ore del mercato azionario statunitense, e tutto ciò potrebbe rivoluzionare lo spazio e aiutare la salute mentale della comunità cripto”.

Quanto a Solana, invece, oltre alla benedizione di Tyson è pure arrivata quella nientemeno della Bank of America, che la definisce “la VISA del mondo cripto”.

Più precisamente, l'analista di Bank of America Alkesh Shah elogia la scalabilità della moneta in questione, dal momento che sostiene che “sebbene abbia una blockchain leggermente meno sicura e decentralizzata, Solana ha una straordinaria scalabilità.

Che cos'è Solana?

Solana è un progetto open source che idealmente mira a parificare i sistemi finanziari, fornendo un’alternativa per tutte le dAPP ad alta crescita e alta frequenza.

Prefiggendosi di risolvere i problemi legati a scalabilità e velocità, la blockchain Solana supporta la ragguardevole somma di circa 60.000 transazioni al secondo, diventando così il sistema più scalabile e più performante al mondo. 

Transazioni che costano l’irrisoria cifra di 0,000001 dollari ciascuna, rendendole facili da usare su base giornaliera.