Una caccia al tesoro in Bitcoin

Abbiamo visto, qualche giorno fa, come smarrire token di criptovalute – che siano Bitcoin o altre monete- sia divenuto, negli anni, un evento non particolarmente raro.

Spesso infatti capita di imbattersi in utenti che, in rete, si lamentano di aver perso le chiavi private dei propri wallet, talvolta contenenti un gran numero di BTC o altre monete digitali.

Ma quanto si sta leggendo sul celebre portale Reddit in questi giorni, però, sembra la sceneggiatura di un film.

E’ in corso, da qualche mese, una vera e propria caccia al tesoro da parte di un utente, che è convinto di poter trovare, al traguardo, un disco fisso contenente addirittura 553 Bitcoin.

Un tesoro in Bitcoin

La storia in questione è relativa alla vicenda occorsa all’utente di Reddit dal nickname “Shotukan”: quest’ultimo aveva regalato, anni fa, un laptop al povero fratello, “povero” perchè scomparso lo scorso agosto. All’interno del device, racconta Shoutkan, vi sarebbero contenuti ben 553 Bitcoin, “parcheggiati” lì dal 2010.

Il problema è che il dispositivo è stato ritrovato nel corso di una ispezione tra le cose del fratello, ma clamorosamente privo di un componente piuttosto importante: il pc appare privo del disco fisso, al cui interno erano memorizzati i token.

tesoro bitcoin
La foto dell'interno del laptop che custodiva i Bitcoin: è senza disco fisso

Pertanto, la ricerca del prezioso hard disk sta continuando, con la speranza che non sia andato smontato o perso.

Per capire l’entità del tesoro in causa, basti ricordare che ai valori attuali del mercato si tratterebbe di oltre 5 milioni di dollari.

Inutile sottolineare a quanto ammonti il guadagno assoluto, se si pensa che i 553 Bitcoin erano stati acquistati nel 2010 quando la quotazione del token ammontava a pochi centesimi.

Milioni di Bitcoin già smarriti

La caccia al tesoro portata avanti da Shokutan si preannuncia estremamente complicata, come ha del resto tenuto a precisare lo stesso utente di Reddit.

Il fratello, infatti, era solito aprire i dispositivi per condurre esperimenti sugli hardware, talvolta smontando e ri-arrangiando i componenti relativi al loro funzionamento: questo fa sì che la ricerca, in tal senso, diventi molto complicata.

Magra consolazione per “Shokutan”, secondo il rapporto di Coin Metrics, è quella secondo cui ammonterebbero a 1,5 milioni il numero di BTC  che sino ad oggi sono stati smarriti per sempre: molti di essi senza la speranza di poterli rintracciare.

La necessità di wallet e backup

Questa storia, oltre che avere appassionato migliaia di utenti affezionati al mondo di Bitcoin e delle criptovalute,  non può che riportare alla luce un problema di non poco conto, quello relativo alla conservazione dei propri wallet , che, seppur sicuri di per sé, vanno a loro volta conservati in un modo  teso ad impedire che possano andare smarriti prima o poi. Non solo: qualora ci rapissero i marziani e non fossimo più di questo pianeta, magari, andrebbero anche lasciate delle indicazioni per i propri cari su come utilizzarli ed estrarne il contenuto.

Di certo, una serie di istruzioni sarebbero tornate utili a Shotukan, che è tuttora impegnato a capire se il fratello gli abbia lasciato un’eredità miliardaria o se il suo sogno sia destinato a sfumare. Più possibile la seconda ipotesi.

Tu in che wallet conservi le tue preziose monete elettroniche? Diccelo su telegram https://t.me/comprarebitcoin1