Instadapp, la recensione del 2022

Il  settore della finanza decentralizzata (DeFi) è probabilmente nel suo momento più caldo di sempre ed è cresciuto a un ritmo enorme negli utlimi anni (da circa un miliardo di dollari in Total Value Locked nel marzo del 2020, a circa quaranta miliardi di dollari oggi, secondo quanto riportato da DeFi Pulse). Ma non solo è aumentata la quantità di denaro bloccata nei progetti DeFi, ma anche il numero di applicazioni e soluzioni decentralizzate che vengono oggi utilizzate. Se guardiamo però il rovescio della medaglia, l'enorme numero di alternative crea dei problemi agli utenti, in quanto le funzionalità vengono distribuite su molte piattaforme diverse tra loro. Per semplificare anche da questo punto di vista la vita degli utenti è nata InstaDapp.

Tabella dei Contenuti

Premessa sulla DeFi

Durante la navigazione nel mondo finanziario tradizionale, gli utenti possono eseguire la maggior parte delle funzioni grazie ai servizi finanziari che vengono forniti dalle loro banche. Ciò significa che esiste un'unica piattaforma di home banking che fornisce le varie importanti funzioni. Per quanto riguarda la DeFi invece tali funzionalità vengono spesso distribuite tra diverse applicazioni decentralizzate (dApp). E ciò significa che per eseguire diverse azioni, a volte i fondi devono essere trasferiti da una piattaforma all'altra (e questo processo può diventare alquanto fastidioso e dunque sembrare un difetto della DeFi rispetto alla finanza tradizionale). Proprio per colmare questa lacuna, è stata sviluppata Instadapp, che nello specifico serve a connettere il web decentralizzato in un'unica piattaforma semplice ed utilizzabile da chiunque.  

Per fare un premessa generale sulla DeFi, possiamo dire che essa rappresenta un ecosistema finanziario decentralizzato che si basa sulla tecnologia blockchain. La maggior parte delle applicazioni DeFi sono costruite utilizzando la blockchain di Ethereum, rendendo Ethereum una parte essenziale di questo ecosistema. Tuttavia, ci sono anche altre e diverse blockchain di contratti intelligenti con applicazioni DeFi proprie. Uno dei principali problemi che la DeFi mira ad eliminare sono le autorità centrali che controllano l'industria finanziaria tradizionale, e con la tecnologia blockchain e gli smart contract è possibile toglierle dall'equazione. Al centro dell'ecosistema DeFi ci sono le applicazioni decentralizzate (dApp), che sono abbastanza simili alle normali applicazioni ma hanno natura decentralizzata. Grazie alle dApp è dunque possibile un sistema finanziario più innovativo che consente agli sviluppatori di creare sistemi in grado di eliminare ogni intermediario. Alcune delle aree in cui è applicabile la DeFi sono quella dei prestiti, del cambio di valute e delle assicurazioni.

Che cos'è Instadapp

Come accennavamo Instadapp è un'applicazione decentralizzata che funge da ponte tra i diversi protocolli di Web decentralizzato. Ciò significa che Instadapp integra diverse dApp in un'unica applicazione per gestirne tutte le funzioni. Alcuni dei progetti gestibili in questa applicazione sono ad esempio  Compound e  Uniswap. Con Instadapp invece di passare da un protocollo all'altro, diventa possibile gestire tutto attraverso un’unica interfaccia intuitiva. Ciò significa che consente agli utenti di accedere a tutto il potenziale della DeFi e semplifica la vita a tutti gli utenti. Racchiudendo in sé tutti questi diversi protocolli in un'unica dashboard, gli utenti sono in grado di godere di un'esperienza decisamente migliore.

Instadapp  è abbastanza facile usare e tutto ciò di cui l'utente ha bisogno è un portafoglio web Ethereum. Un esempio di portafoglio web è MetaMask, un'estensione del proprio browser davvero facile da installare. Una volta che l'utente ha installato un portafoglio web, sarà possibile gestire tutte le risorse dall'interfaccia di Instadapp. Instadapp utilizza contratti intelligenti che prendono il semplice input degli utenti e lo traducono per eseguire azioni più complesse. L'applicazione esegue quindi questi contratti, offrendo agli utenti un modo semplice ed un'esperienza intuitiva di gestione delle proprie risorse. La cosa ancora più interessante di questa app è che non sono previste commissioni per il servizio. Tuttavia, non sarà completamente gratuita per gli utenti poiché dovranno comunque fornire dei fondi per pagare il gas necessario ad eseguire i contratti sulla blockchain di Ethereum. Grazie all'utilizzo degli smart contract per connettere più dApp differenti, l'utente può gestire funzioni quali: Offrire prestiti; Chiedere prestiti; Scambio di criptovalute; Leva finanziaria; ecc.

Primi passi su Instadapp

Il primo passo per iniziare con Instadapp è dotarsi di un portafoglio web come dicevamo pocanzi. Una volta che hai un portafoglio Ethereum installato sul tuo browser come Metamask, dovrai anche collegarlo ad Instadapp. Questo è un processo relativamente semplice una volta cliccato il pulsante di connessione in alto a destra della dashboard. Per l'alternativa di Coinbase, avrai bisogno dell'applicazione Coinbase Wallet. Questa applicazione può essere scaricata sia da App Store che da Google Play. Non appena l'applicazione viene scaricata, puoi collegare il tuo portafoglio ad Instadapp scansionando il codice QR ed il portafoglio si collegherà consentendoti di creare un account premendo il pulsante “Crea account” (si attiverà le relative notifiche push). Per finalizzare il processo di configurazione, dovrai quindi pagare una commissione sottoforma di tariffa del gas per la blockchain di Ethereum (attualmente abbastanza alta, problema che nasce per effetto della congestione che sta vivendo la rete di Ethereum). Ciò significa in definitiva che devi disporre di fondi in ETH sufficienti nel tuo account per collegare il tuo portafoglio a Instadapp. Una volta pagato il gas, la richiesta verrà mostrata in sospeso ed eseguita il prima possibile. Il tempo potrebbe variare a seconda del prezzo in gas che decidi di pagare (una commissione più alta del normale ti darà una certa priorità sugli altri). Non appena l'applicazione conferma la transazione, il tuo account Instadapp diviene attivo e funzionante.

Considerazioni finali

Come abbiamo visto, Instadapp è un ponte tra le varie dApp ed i diversi protocolli, che può essere utilizzato per eseguire diverse operazioni finanziarie quali prestare e prendere in prestito, scambiare cripto ed altro ancora. Il settore della DeFi sta crescendo rapidamente ed il numero di diverse applicazioni può rendere difficile la navigazione in questo nuovo mondo, in quando, a differenza della DeFi, l'ecosistema finanziario tradizionale cui siamo abituati è molto più coerente ed intuitivo, e ciò rappresenta senza dubbio un vantaggio rispetto alla controparte decentralizzata. Tuttavia, il settore DeFi è relativamente nuovo e non solo sta rapidamente crescendo, ma si sta anche sviluppando altrettanto velocemente. Visto che sempre più persone utilizzano questo sistema decentralizzato, anche l'esperienza cliente sta migliorando con le nuove soluzioni implementate giorno dopo giorno. Un effetto di tale tendenza è anche Instadapp, un'applicazione decentralizzata che integra i diversi contratti e protocolli intelligenti in un'unica interfaccia. Questo è un passo molto importante fatto nella giusta direzione dalla DeFi, in quanto fornisce ai consumatori un'esperienza più confortevole. Con Instadapp è possibile prestare, prendere in prestito e scambiare token, da un'unica piattaforma, e questo crea uno spazio più attraente per i clienti, rendendolo più simile al mercato finanziario tradizionale (il tutto pur mantenendo i numerosi vantaggi del decentramento tipico delle applicazioni blockchain).