L’azienda blockchain Digitalbits è il nuovo sponsor della A.S. Roma

Abbiamo recentemente visto come il mondo di criptovalute e blockchain stia progressivamente facendo capolino nella nostra Serie A, in vista di un campionato (quello del 2021-2022) che si propone di essere, per svariati motivi, uno dei più interessanti degli ultimi anni.

Dopo l’interesse di Socios.com per l’Inter, che ne dovrebbe diventare main sponsor (ad oggi l’accordo non ancora ufficializzato, ma con la trattativa che pare molto ben avviata), da Roma – sponda giallorossa- arriva un’altra novità: Digitalbits, azienda blockchain, è il nuovo main sponsor della formazione di Josè Mourinho: va a sostituire il logo di Qatar Airways, che campeggiava nell’ultima stagione.

Digitalbits sponsor della Roma

Anzitutto, va sottolineato l’aspetto economico: nelle casse del club della famiglia Friedkin entrerà una cifra molto vicina a quella che in precedenza aveva garantito Qatar Airways (che da sola aveva versato un totale di ben 39 milioni di euro in tre stagioni).

La curiosità, in questo caso, è che la nuova maglia giallorossa è già stata lanciata nei social senza che l’accordo tra il main sponsor e la società fosse stato ufficializzato e reso noto: tuttavia, questa situazione fa pensare che l’accordo sia – come detto – davvero ai dettagli. C’è anche una data: l’ufficialità del matrimonio tra le parti, infatti, pare poter arrivare nella giornata del 27 luglio. 

Che cos’è Digitalbits?

Come si legge nel sito ufficiale, DigitalBits è un progetto blockchain open source particolarmente veloce e sicuro, concentrato sul supporto agli utenti di asset digitali. Digitalbits arriva al termine di un fork della più nota moneta Stellar.

La blockchain DigitalBits ha vari utilizzi; tra questi, uno dei principali potrà coinvolgere i brand che vorranno lanciare i propri prodotti sul mercato, siano essi token, NFT o altro ancora.

Nell’ecosistema Digitalbits vi è anche token XDB, usato al fine di potenziare e gestire l’intera infrastruttura, oltre che da connettere utenti che volessero fare transazioni tramite asset diversi. Come è facile capire, poi, XDB è utilizzabile come sistema di pagamento.

L’obiettivo principale di DigitalBits è quello di rendere globale l’adozione della blockchain, motivo per il quale è stata siglata la partnership con l’AS Roma.

E’ presente anche Zytara, una piattaforma di banking digitale, gestibile tramite smartphone Apple o Android.

Roma e Chiliz

E dire che la Roma non era esattamente “neofita” in termini di collaborazione con agenzie e imprese basate su blockchain o sulla crittografia. Già da oltre una stagione, infatti, la Roma collaborava con Chiliz, la società che faceva riferimento a Socios.com, con la quale i tifosi potevano acquistare i token utili a dare potere decisionale ad essi stessi, in ottica di alcune scelte di marketing o di programmazione.

Calcio e criptovalute

La notizia di Digitalbits come main sponsor della Roma, che fa seguito alla (probabile) partnership tra Socios.com ed Inter, evidenzia come ormai blockchain e criptovalute si stiano pian piano sdoganando anche a livello comunicativo.

E non è detto che queste due siano le uniche collaborazioni: se pensiamo che crypto.com aveva sponsorizzato la finale di Coppa Italia 2020 tra Napoli e Juventus, viene da pensare che il settore crittografico possa sviluppare, con il nostro calcio, un rapporto sinergico.